In seguito alla riforma universitaria (D.M. 03/11/1999 n°509) per acquisire i crediti formativi valgono, purché certificate, anche le esperienze extra universitarie. L’art. 7, comma 1° del decreto n° 509 sostiene che

“Per conseguire la laurea lo studente deve aver acquisito 180 crediti […]” e all’art. 5, comma 7° si specifica che “Le università possono riconoscere come crediti formativi universitari, secondo criteri predeterminati, le conoscenze e abilità professionali certificate ai sensi della normativa vigente in materia, nonché altre conoscenze e abilità maturate[…]”. Quindi possono essere riconosciuti come crediti formativi, per abbreviare il corso di studi, certificati e attestati relativi a:

esperienze lavorative e professionali
conoscenze informatiche
conoscenza delle lingue
attività culturali
corsi di formazione
iscrizioni ad albi professionali.

Varie sono le figure professionali interessate al riconoscimento dei crediti formativi:

ragionieri
geometri
bancari
impiegati pubblici e privati
periti
assicuratori
promotori finanziari
agenti
consulenti
giornalisti
quadri
dirigenti
infermieri
militari
professionisti

Eurolaurea offre la sua assistenza a tutti coloro che vogliono trasformare le loro esperienze in crediti formativi per il conseguimento della laurea.